Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK

Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID)

Data:

17/01/2023


Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID)

Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID)

Aggiornamento

Ulteriore proroga dell’obbligo dello SPID: 31 DICEMBRE 2023

Si informa che e’ stata estesa al 31 dicembre 2023 la scadenza entro la quale, per poter accedere al portale dei servizi consolari “Fast it” e a qualunque altro portale della Pubblica Amministrazione italiana, sara’ necessario utilizzare la Carta d’identità elettronica (C.I.E.) oppure le credenziali del nuovo "Sistema Pubblico di Identità Digitale" (SPID).

Coloro che sono in possesso di credenziali rilasciate prima del 31 dicembre 2023 potranno invece continuare a utilizzarle fino al 31 marzo 2024 per accedere ai servizi in rete. Pertanto, fino a tale data, i cittadini potranno continuare ad accedere ai servizi consolari in rete, senza impiegare lo SPID o la Carta d'identità elettronica. Il portale per i servizi consolari Fast It potra' quindi continuare ad essere utilizzato per trasmettere le richieste di iscrizione in AIRE e per usufruire delle altre funzionalita' anche con credenziali tradizionali.

Tuttavia: si ricorda il vantaggio dell’accesso al portale “Fast it” con SPID in maniera semplice, sicura e rapida, senza dover presentare un ulteriore documento d’identita’ all’operatore consolare.

 

IDENTITA' DIGITALE

Il Sistema Pubblico di Identita' Digitale (SPID) - insieme alla carta di identita' elettronica - si va affermando come principale strumento di autenticazione e accesso online per il cittadino e per le imprese nei rapporti con la Pubblica Amministrazione.

Il Decreto-legge "Milleproroghe" del 31 dicembre 2020, n. 183, pubblicato in Gazetta Ufficiale n. 323 del 31 dicembre 2020, apporta due proroghe - per i soli servizi erogati dagli Uffici all'estero - all'utilizzo esclusivo delle identità digitali (SPID) e della carta d'identità elettronica (CIE) ai fini dell'autenticazione dei cittadini che accedono ai servizi in rete. In particolare, il termine del 28 febbraio 2021 per accedere ai servizi in Rete esclusivamente tramite lo SPID o la CIE viene prorogato al 31 dicembre 2022. Gli utenti già in possesso di credenziali per l'accesso ai portali informatici potranno utilizzarle fino al 31 marzo 2023.

Il recente "Decreto Semplificazioni" (Decreto Legge 16 luglio 2020, n. 76) ha modificato il Codice dell'Amministrazione Digitale indicando nel prossimo 28 febbraio 2021 la data entro la quale le Pubbliche Amministrazioni dovranno utilizzare esclusivamente le identita' digitali e la carta di identita' elettronica ai fini dell'identificazione dei cittadini che accedono ai propri servizi in rete. Da tale data le PA non potranno rilasciare altre credenziali e quelle in vigore non potranno essere utilizzate dagli utenti oltre il 30 settembre 2021.

 

flyer a5 1facciata page 0001

 

------------------------------

 

COSA E' LO SPID

Lo SPID è l'identità digitale per accedere ai servizi pubblici erogati dalla Pubblica Amministrazione e dagli Stati membri dell'Unione europea che hanno aderito al nodo eIDAS e che mira a promuovere l'interoperabilita' dei sistemi nazionali di identificazione - EID - per cittadini e imprese nei diversi Stati membri. Lo SPID permette di ottenere servizi online come prenotazioni sanitarie e iscrizioni scolastiche in modo semplice, veloce e assicurando la piena protezione dei dati personali. 

 

COME RICHIEDERE ED OTTENERE LO SPID 

Per richiedere le credenziali SPID è necessario

1) essere cittadini italiani maggiorenni

2) essere dotati di un documento di indentità e di un codice fiscale italiani in corso di validita' (incluso il certificato prodotto dall'Agenzia delle Entrate contenente il codice fiscale, vidimato dall'ufficio consolare)

3) essere in possesso di un numero di cellulare (anche straniero) e di un indirizzo e-mail.

La richiesta dovrà essere effettuata utilizzando uno degli Identity Provider, gestori di identità digitale che forniscono diverse modalità di registrazione gratuitamente o a pagamento e cui i rispettivi SPID hanno diversi livelli di sicurezza. L'ottenimento delle credenziali SPID è  subordinato ad un processo di riconoscimento del richiedente da parte dell'Identity Provider, che puo' avvenire di persona presso gli sportelli abilitati sul territorio italiano, online tramite registrazione con carta CNS, Carta di Identita' Elettronica o Passaporto biometrico, o tramite videochiamata.

Per maggiori informazioni sugli Identity Provider: come scegliere l'Identity Provider 

 

Si attira l'attenzione sul fatto che alcuni Identity Provider prevedono forme di riconoscimento orientate a facilitare il rilascio delle credenziali SPID agli italiani residenti all'estero: nello specifico, "Sielte" prevede il riconoscimento del richiedente de visu via webcam gratuitamente, e "Poste Italiane" prevede il rilascio delle credenziali SPID senza riconoscimento de visu, qualora il richiedente scarichi la relativa applicazione e avvicini allo smartphone (purche' dotato della necessaria tecnologia) il proprio passaporto biometrico.

Si informa che l'Ambasciata d'Italia a Manila non è, allo stato, un Identity Provider in grado di rilasciare credenziali SPID.

Per ulteriore informazioni si rimanda al sito istituzionale : SPID, Ministero degli Affari Esteri e Cooperazione Internazionale 

 

 


429